Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_newyork

WILLIAM FINNEGAN READS ELENA FERRANTE

Data:

17/05/2017


WILLIAM FINNEGAN READS ELENA FERRANTE

In occasione dei 30 anni del salone del libro di Torino William Finnegan farà una lettura commentata di testi di Elena Ferrante.

 

William Finnegan collabora con la rivista The New Yorker dal 1984 ed è staff writer dal 1987. In veste di reporter dall' Africa, America Centrale e Sud America, Europa, dai Balcani e Australia, nonché dagli Stati Uniti, ha ricevuto per due volte il Premio John Bartlow Martin per il giornalismo di pubblico interesse ed è stato per due volte finalista del premio National Magazine Award.
Il suo articolo “Deep East Texas” ha vinto il Premio Edward M. Brecher nel 1994, per meriti nel campo dei media; il suo articolo “The Unwanted” ha ricevuto il premio Sidney Hillman per il reportage. La sua relazione dal Sudan, “The Unwanted” ha vinto una citazione per eccellenza dell'Overseas Press Club, e ha ricevuto il James Aronson Award per il giornalismo sulla giustizia sociale per l’articolo “Leasing the Rain.” Il suo articolo "The'Countertraffickers" ha vinto il Premio Internazionale Overseas Press Club's Madeline Dane Ross per il reportage internazionale e la sua relazione dal Messico, “Silver or Lead,” ha vinto il Premio intrrnazionale Overseas Press Club Robert Spiers Benjamin. Finnegan è autore di cinque libri: "“Crossing the Line” che è stato selezionato dal New York Times quale uno dei dieci migliori libri non di narrative dell’anno; "“Dateline Soweto"; "“A Complicated War”; “Cold New World: Growing Up in a Harder Country, che è stato finalista del il Premio Helen Bernstein Book per l'eccellenza nel giornalismo; e “Barbarian Days,” che ha vinto il premio Pulitzer nel 2016.

Informazioni

Data: Mer 17 Mag 2017

Orario: Dalle 18:00 alle 20:00

Organizzato da : IIC

In collaborazione con : Salone del Libro di Torino

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di New York

1698